|   HOME PAGE   |   CHI SONO   |   IL TEAM DI SUPPORTO   |   PROGETTO #anchioposso   |   NEWS   |   GARE DI QUALIFICAZIONE   |   FOTO-VIDEO   |    SPONSOR-PARTNER   |   CONTATTI   |

 

ADRIANO ONGARO

Progetto Race Across America

Chi sono

Una vita passata in giro per il mondo camminando, scalando montagne, correndo maratone e pedalando, non tanto con spirito agonistico, ma con grande passione nel vivere emozioni forti che lasciano il segno. Queste esperienze spesso mi hanno fatto capire che i limiti dell'uomo sono molto più in là di quanto si possa pensare....

La mia passione per lo sport va di pari passo con la passione per i viaggi e per la fotografia.

 

Perché voglio fare la RAAM?

E’ una bella domanda….. A chi me lo chiede apparentemente non riesco a dare una risposta soddisfacente, la passione e il piacere di viaggiare non giustificano un’impresa così estrema.

Provo ad interrogarmi meglio:

  • Perché lo sport intenso aiuta a pensare; durante un lungo percorso la mente vaga, e nascono pensieri molto interessanti, delle ottime idee. E’ una bellissima sensazione!

  • Perché non mi piacciono le gare affollate; mi piace vivere il percorso, assorbirlo, esserne parte. La RAAM permette tutto questo!

  • Perché mi piace l’idea di misurarmi con me stesso; serve anche fuori dallo sport. Le esperienze intense formano il carattere.

  • Perché ho imparato che la testa a volte vorrebbe arrendersi prima dei muscoli; i limiti dell’uomo sono più in là di quanto si crede. Con la RAAM voglio capire quanto in là sono i miei limiti per imparare a gestirli e a rispettarli.

  • Perché vorrei trasmettere un messaggio positivo a tante persone: non bisogna per forza essere super uomini per riuscire in un'impresa eccezionale! "#anchioposso" sarà lo slogan di questa mia avventura; l'ho imparato conoscendo persone che tutti i giorni convivono con disabilità anche importanti. Persone a cui sembra che la vita abbia messo davanti ostacoli su ostacoli e che invece ce la fanno, a dispetto di tutto.

 

Ma per capire ancora meglio ho provato a chiedere a chi mi conosce; queste sono state le interessanti motivazioni che mi aiutano a conoscermi un po’ di più! Grazie!

E’ per te fondamentale vivere con un progetto accanto, non deve mancare mai, forse per non farti prendere dalla quotidianità noiosamente sempre uguale, la temi.
In più lo sport è la chiave per entrare in contatto con te stesso, per sentire il tuo corpo e l'anima per intero, e solo in quel momento di estrema fatica entri in connessione con tutto ciò che ti circonda alimentandoti di nuova energia...”

Corri per nutrire la tua anima, per placare il tuo desiderio di libertà..”

“Perché la tua passione sono le sfide fatte non per dimostrare qualcosa a qualcuno ma per metterti in discussione costantemente, per dimostrare a te stesso che se c’è impegno e forza d’animo tutto è possibile. E un po’ anche per dimostrare che non hai più di 50 anni…. Perché questi eventi sono occasioni per socializzare e quindi una possibilità per ampliare le proprie conoscenze e le proprie prospettive.”

 

Le mie principali avventure in bicicletta, a piedi e le grandi maratone europee

2009: Ladakh in MTB
Ho pedalato attraverso i passi più alti al mondo ben oltre quota 5.000 mt. affrontando dislivelli importanti, visitando monasteri costruiti in luoghi impervi e ho percorso l'affascinante valle del fiume Indo.
2010: Mongolia Bike Challenge
Ho pedalato per 1000 km su piste e strade sterrate affrontando vento, sassi, sabbia e toulè ondulè, con dislivelli giornalieri anche di oltre 2.000 mt.
2015: London to Barcelona Bike Ride
(evento benefico di 1.500 km)
In 11 tappe con un gruppo di colleghi provenienti da tutta Europa, con lo scopo di raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie del fegato. Una grande esperienza di sport ma soprattutto di vita.
2016:
2017:
2018:
24h World Time Trial Championship
(California, Borrego Springs)
Ho pedalato nel deserto per 24 ore ininterrottamente alla ricerca delle emozioni e delle sensazioni che solo l'ultracycling può regalare. Gara valida come prova di qualificazione per la RAAM.
2017:
 2018:
 
Race Across Italy

E' una gara di ultracycling non stop con partenza da Silvi Marina (TE).

E' una doppia Tirreno-Adriatico, attraversa 3 regioni, taglia per due volte l’ Appennino toccando i due mari, e dopo quasi 800 km e oltre 9.000 mt di dislivello fa ritorno a Silvi.

Prova  di qualificazione per la RAAM, è inserita come gara di World Cup Ultracycling.

 

2001:  Bolivia
Ho dormito in tenda a oltre 5000 mt di quota nei ghiacciai andini, conoscendo da vicino gli effetti dell’altitudine sul corpo umano.
2004:  Kilimanjaro
Ho visto la natura mutare passando dalla foresta pluviale al deserto alpino fino a giungere sulla cima a contatto con le residue nevi perenni.
2007:  Patagonia
Spazi immensi, un cielo incredibilmente limpido e un infinito senso di libertà. A cavallo e a piedi, per immergersi in questa natura ancora quasi incontaminata e protetta. Sono giunto al cospetto delle montagne tra le più famose e difficili che un alpinista possa affrontare: il Cerro Torre e il Fitz-Roy, in ambienti di rara bellezza.
2008:  Kamchatka
Ho attraversato fantastici ambienti primordiali e ostili con ghiacciai che lambiscono i crateri dei vulcani ancora attivi, con un clima estremo tanto quanto è estrema questa remota e affascinante terra.
2012:  Giordania
Dopo aver attraversato profondi canyon e suggestive valli di pietra, osservando piacevolmente stupito il mutare continuo del paesaggio e i molteplici colori delle rocce, dopo aver affrontato la furia del vento nel deserto di notte, sono finalmente giunto a Petra.

 

2014: Maratona di Londra
2015: Maratona di Amsterdam
2016: Maratona di Praga

Prossima partenza RAAM "solo": martedì 11 giugno 2019




 


 AAA CERCASI SPONSOR
Contribuisci al progetto:
puoi sponsorizzarci o fare una donazione libera











         
 
 
|   HOME PAGE   |   CHI SONO   |   IL TEAM DI SUPPORTO   |   PROGETTO #anchioposso   |   NEWS   |   GARE DI QUALIFICAZIONE   |   FOTO-VIDEO   |    SPONSOR-PARTNER   |   CONTATTI   |
Le fotografie e i testi sono di proprietà dell'autore. L'eventuale utilizzo di tali immagini e testi deve essere autorizzato dall'autore.
 
 
Partner