BOLIVIA  -  Paesaggi Andini

La zona di Uyuni con il "salar" e i deserti


Cartina della zona

DA ALOTA AL VULCANO LICANCABUR

Iniziamo ad addentrarci nel deserto, nella  "Valle de las rocas" .

Vista la quota (raggiungeremo in automobile 4.850 metri sul livello del mare!) vediamo poche tracce di vegetazione. In compenso molte tracce di Vigogna. Immancabile sullo sfondo un vulcano.

Ed ecco le Vigogne.  Tanto eleganti quanto timide.

Non c'è solo sabbia in questo deserto; troviamo anche laghi popolati da varie specie di fenicotteri. Questa è la  "Laguna Hedionda" .

 

Strane formazioni di roccia alle quali è difficile resistere!  Questa è chiamata "Arbol de piedra".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfumature dai colori pastello.

Immancabile, un Lama.

 

Dov'è  la  BOLIVIA?

IL SALAR DE UYUNI

Sembra neve..... in realtà è un'immensa distesa di sale di circa 8.000 Km quadrati.  Stiamo entrando nel "Salar de Uyuni", a quota 3.650 metri sul livello del mare.

Questi sono i caratteristici poligoni che si formano sulla superficie della salina.

Siamo sempre in mezzo al sale, solo che qui la zona è "allagata";  l'acqua è profonda circa 15 cm.

 

Inutile dire che qui non ci sono strade.......

 

Un'isola in mezzo al sale?  Certo, e con tanto di cacti. Naturalmente quelle che vedete non sono mica onde...  Siamo sull' "Isla de los Pescadores"

 ...E questo è un'abitante dell' isola.  Il suo nome è "Viscacha"

 

Inca Huasi

(Isla de los Pescadores)

   Piccoli uomini che si muovono

                                   nel bianco mare

   Ma andare avanti fa bene

                                   alla curiosità

   Conoscere scoprire quel punto

                                   là nel sale

   Bottiglia vuota senza messaggio

                                   nostra traccia

   Montagne galleggianti nell’illusione

                                   di tremula luce

   Velo d’acqua che si confonde

                                   ci disorienta

L’immenso scenario della natura ci travolge

   L’animo tenero commosso piange

                                   l’emozione è forte

   L’animo duro colpito vacilla

                                   si sente debole

   Isola incantata improvvisa bellezza

                                   incredibile visione

   Spegnere il motore silenzio ascolta

                                   dentro la gioia

   Onde di sale avvolgono e la terra

                                   si difende

Lunghe dita esigono rispetto

   Cactus impensabili tra cielo

                                   terra e sale

   Nutrire animali e piante

                                   destino e vita

   Il mio essere sente l’isola

                                   gioire della sfida

   Stasera il tramonto mi saluta

                                   tranquillo

   La diversa luce dà nuova

                                   armonia al tutto

   Stanotte voglio spegnere

                                   me stesso

Sole luna terra cielo sale

 Voglio far parte del tutto.

 

Richy 20/08/01      

        

Inizio pagina    -   Home Page  "Fotografie"    -    Home Page    -    E-mail  

Le fotografie sono di proprietà dell'autore. L'eventuale utilizzo di tali immagini deve essere autorizzato dall'autore.